Marketing aggressivo: funziona o no?

Lo so, lo so. Ci sono grandissimi esperti di comunicazione che sono grandi fautori del marketing aggressivo. Questi hanno avviato studi su studi, e qualche volta saltava effettivamente fuori che il marketing aggressivo incrementava le vendite. Ora, io so perfettamente che non ho l’esperienza di questi mostri sacri, e che i miei studi potrebbero lasciare…

Follow/unfollow su Instagram: sarà una buona idea?

Da quando Instagram non è più appannaggio degli utenti Apple, è aumentato esponenzialmente il numero degli utilizzatori. Il resto lo ha fatto il multi-account. Acquisire followers ora sembra questione di vita o di morte, e così è nato anche il follow/unfollow.
In cosa consiste questa tecnica? Molto semplice: siccome l’utente di Instagram è tendenzialmente narcisista, se qualcuno lo segue, è portato a seguirlo a sua volta (o quantomeno a visitare il profilo del suo nuovo follower). Quindi seguite, poniamo, 300 persone, il giorno dopo smettete di seguirle e avrete circa 100 seguaci in più. Il follow/unfollow diventa quindi un escamotage per farsi conoscere, ma soprattutto per acquisire nuovi followers.

Oggi sono qui per spiegarvi perché è una pessima idea.

Piccole imprese: canale YouTube sì o no?

Proseguo il mio ciclo di consigli sulla gestione dei social da parte delle piccole imprese. L’ultima volta vi ho parlato di social per immagini, oggi vi parlo di Youtube, che è davvero un mondo a sé. Anche a causa della concorrenza, io lo trovo il social più dispendioso, sia in termini di tempo che in termini economici. 90 su 100, il rapporto costi/benefici non sarà a voi favorevole. Intendiamoci, non voglio dire che sia inutile in termini commerciali.

youtube