La caption su Instagram (cioè le due/tre righe che accompagnano la foto) è una delle componenti strategiche che vengono più snobbate. “Ma la didascalia su Instagram non la legge nessuno, perché devo perdere tempo?”

caption
Che nessuno legga la caption su Instagram è quasi vero: la maggior parte degli utenti si limita a scorrere le foto e mettere il like (quando va bene). Ormai tutti hanno capito il meccanismo dei gruppi di commento su Instagram: all’interno del gruppo sono tutti obbligati a commentare le foto degli altri, ma invece che leggere la caption il più delle volte scrivono banalate o copiano gli altri commenti. Il solo fatto che esista qualche sporadico unicorno assiduo lettore di didascalie, però, mi fa pensare che valga la pena investirci del tempo.

Perché devi smazzarti per la caption su Instagram?

  1. Una buona caption spinge gli unicorni di cui sopra a commentare, magari con qualcosa di più di “bella foto”. E i commenti aumentano l’engagement rate, cioè fanno sì che Instagram ti ami

  2. Stesso discorso vale per i salvataggi. Esempio pratico: io di solito sul mio profilo posto paesaggi. Quando posto foto di libri, il mio target è meno portato a mettere il like, perché probabilmente non è un contenuto che gli interessa. Però le foto sono tra le più salvate, perché io racconto il libro, quindi suppongo che le persone interessate salvino la foto per la prima volta che andranno in libreria. Per Instagram quello diventa un contenuto interessante anche se ha pochi like, e quindi la copertura di questi post non è più bassa degli altri. Va da sé che se non scrivessi la caption nessuno si prenderebbe la briga di salvare la foto e quei post li vedrebbero in pochissimi
  3. Una buona caption fa capire alle persone chi sei. Se vendi un prodotto/servizio sai che siamo portati a comprare dalle persone che conosciamo: è probabile che se un utente è interessato al tuo prodotto/servizio cerchi informazioni su di te. E allora le didascalie sul tuo profilo le leggerà, e tu avrai più possibilità di concludere una vendita. A maggior ragione, se vuoi diventare un influencer sappi che i follower saranno molto curiosi, quindi ti conviene dare loro delle informazioni ulteriori oltre la foto

Qualche dritta su come scriverla

Ma come scrivere la caption su Instagram? Naturalmente le dritte che ti darò sono generali, quindi valgono fino a un certo punto, perché dovrai costruirti una strategia personalizzata (se hai qualche dubbio specifico la mia consulenza spot fa per te). In linea di massima possiamo però dire che una buona caption su instagram dovrebbe essere

  1. In linea con il tuo brand: hai già deciso chi vuoi essere? Perché quello che scriverai dovrà essere coerente con il tuo brand /o con la tua persona. Esempio pratico: chi legge la home di pivanelsacco sa che prediligo i ritmi lenti, che mi permettono di mettere tutta la cura possibile nel mio lavoro. Se di colpo cominciassi a postare foto di Milano scrivendo che adoro la movida, nessuno si fiderebbe più di me, e giustamente!
  2. Di media lunghezza. L’ideale sarebbe che gli utenti vedano la scritta “altro” inserita sul più bello: se cliccano, Instagram “pensa” che il tuo contenuto sia interessante e la copertura del post aumenta
  3. Senza troppe emoticon: sono carine, ma appesantiscono la lettura
  4. Originale: una citazione ogni tanto va bene, ma che non diventi un’abitudine
  5. Focalizzata: di’ subito ciò che vuoi dire, e semmai amplia il discorso dopo: è già dura far leggere la prima riga, figuriamoci far sì che i lettori arrivino alla fine!
  6. Targettizzata: con chi vuoi parlare? Scrivi la caption su Instagram per queste persone. Questo punto risolve varie domande che mi fanno, per esempio “Italiano e/o inglese?” “Do del tu o del voi?”. Se conosci il tuo target (sì, vale anche su Instagram) non avrai problemi

Spero che tu abbia trovato esauriente questo post. Se hai altre domande scrivimi un commento, così magari potrò dedicare un post alla risposta. Ritengo la didascalia su Instagram una componente importante della strategia, tanto che una sezione della mia analisi IG a raggi X si occupa proprio di lei!
Se hai voglia di rimanere in contatto con me iscriviti alla newsletter: tra poco oltre a spedire i post settimanali manderò anche un aggiornamento mensile su ciò che faccio al lavoro e nel (poco) tempo libero!